Montare un soffitto in cartongesso

fonte Ediltecnico.it

Il cartongesso è un materiale dai molteplici utilizzi. Si presenta in lastre dalla dimensione variabile composte da gesso racchiuso tra due fogli di cartone: è tra i materiali più impiegati nell’edilizia e le sue proprietà le rendono versatile ed estremamente economico. I controsoffitti, ad esempio, sono spesso costituiti da cartongesso montato su una struttura in metallo o legno. Nella foto viene spiegato nel dettaglio come è posato: lamiere metalliche estremamente leggere compongono uno scheletro che è fissato al soffitto. Il cartongesso, opportunamente tagliato a misura, è fissato a queste con viti autofilettanti: uno strato di stucco o gesso è steso sui fori e sulle giunzioni tra i pannelli, pronti per essere successivamente imbiancati.

Questo tipo di struttura in sospensione è ideale non solo nel caso in cui si voglia usare il vano libero per il passaggio di tubi o cavi elettrici, ma anche per fissare elementi di illuminazione come i faretti da incasso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *